Estate 2020. Presenze in aumento.

L'Abruzzo è tra le grandi protagoniste dell'Estate 2020. Controtendenza rispetto al trend post pandemia, si registra un aumento del 15% delle presenze.


Uno studio da parte di Isnart-Unioncamere pone l'attenzione sulla scelta abruzzese di molti turisti. Per la maggioranza il Mare è la meta desiderata. Ma il dato significativo è la crescita d'interesse per i Borghi e la Montagna. Il target sono per lo più le famiglie, che cercano una vacanza all'insegna del relax e della bellezza della natura. Caratteristiche che non mancano all'Abruzzo, con i suoi ampi spazi incontaminati e i suoi paesaggi. Nell'era del distanziamento sociale, i turisti si sentono rassicurati da questa terra. L'aumento di viaggiatori "nazionali" aiuterà a compensare l'importante perdita di turisti stranieri. L'offerta dal punto di vista dell'accoglienza abruzzese è stata sempre di prima scelta, e la conferma arriva dai feedback degli stessi viaggiatori. In aumento anche le richieste di utilizzo del Bonus Vacanze, per soggiorno di media/lunga durata.


L'identikit dei turisti è ben delineato dall'Assessore Mauro Febbo e dal Presidente Isnart Roberto Di Vincenzo:

  • Il 40% ha più di 50 anni.
  • I giovani sotto i 25 anni sono meno dell'1%
  • Le coppie rappresentano il 44% e le famiglie con bimbi piccoli il 17%
  • Il numero medio di pernottamenti è di 8.
  • 6 turisti su 10 hanno come meta principale il mare.
  • La vacanza attiva è sempre più apprezzata, con la scelta che ricade spesso sul trekking e sulla bici.

    Che l'Estate 2020 abbia inizio!